Cantucci Toscani
Cosa sono e come prepararli a casa

News e curiosità 10 mag 2019

Tipico dessert della tradizione culinaria toscana, i Cantucci sono biscotti secchi alle mandorle dalla tipica forma allungata derivata dal taglio diagonale del filone di impasto ancora caldo. Originari della zona di Prato (ma prodotti anche a Firenze,Siena e Pistoia) sono esportati in tutto il mondo e vengono tradizionalmente accoppiati col vin santo del Chianti, un vino passito D.O.C. dal profumo intenso e con aroma armonico e vellutato che perfettamente si sposa con questo biscotto granuloso e dal retrogusto dato dall'abbondante quantità delle mandorle.

I Cantucci si conservano molto bene purché, come tutti i biscotti secchi, al riparo dall'umidità, magari all'interno di una scatola di latta: potete perciò tenerli sempre pronti per stupire i vostri ospiti dopo una bella cena in compagnia o addolcire i racconti di amiche tormentate all'ora del tè.

Nonostante vengano di solito associati al vino infatti i Cantucci sono ottimi anche con infusi o caffè, abbinati a panna montata o creme, usati come crumble o come base per un tiramisù.

Versatili e buonissimi anche da soli, la loro preparazione è piuttosto semplice e non richiede troppo tempo, ma non è per nulla facile trovare la ricetta originale, perciò vediamo insieme come possiamo fare per gustarli in versione casalinga!

Ricetta dei Cantucci ( o biscotti di Prato)

Cominciamo dagli ingredienti:

iden_(|• 3 uova -2 intere per l'impasto e 1 tuorlo per spennellare i filoncini

• 280 gr di farina 00

• 40 gr di burro (lasciato ammorbidire fuori frigo)

• 170 gr di zucchero

• ½ cucchiaino di bicarbonato

• 70 gr di mandorle sgusciate (non pelate)

• 1 arancia

• 1 cucchiaio di miele)

Ed ecco come procedere:

In una terrina, mescolare 2 uova intere con lo zucchero, sbattendole brevemente con una frusta.

Unire bicarbonato e farina, da cui si otterrà un impasto granuloso.

Grattugiare la scorza d'arancia ed unire all'impasto insieme al burro morbido, alle mandorle lasciate intere e al cucchiaio di miele.

Lavorare in un panetto e dividerlo poi in due filoncini aiutandosi con della farina sulle mani, che andranno posti in una teglia su un foglio di carta forno e successivamente spennellati col tuorlo d'uovo .

Infornare a 200° per circa 20 minuti


A questo punto si saranno ottenuti due filoncini cotti ma ancora morbidi da cui ricavare i biscotti.
Abbassare il forno a 160° (senza ventilazione) e far riposare l'impasto per qualche minuto dopo di che, mentre è ancora caldo, tagliare i biscotti dello spessore di circa un centimetro in diagonale, usando un coltello seghettato e disponendoli nuovamente su carta forno per essere ancora infornati per circa 18 minuti.
Quest'ultimo passaggio permetterà ai cantucci di assumere la loro tipica croccantezza dorata.
Per quanto il profumo vi invoglierà a mangiarli subito, il consiglio è di avere pazienza: aspettate che si siano ben raffreddati prima di concedervi di gustarli con il tradizionale vin santo, oppure accompagnati da un buon Passito di Pantelleria o da un Marsala bene invecchiato.

+39 0578 267096
info@locandadeitintori.com
42.989646,11.8680958
Piazza Bargagli 26/a, 53047 Sarteano (SI)
Martedì chiuso
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@locandadeitintori.com